CRONOLOGIA DI VENTI ANNI DI VITA DE

"LA FANIA"

(Fagus sylvatica L.)

18 GENNAIO 1995

 

Il Dott. Pier Luigi Giannetti, ci informa sulle precarie condizioni dell'Albero e suggerisce richiesta di intervento ARSIA.

 

01 FEBBRAIO 1995

 

Chiediamo all'ARSIA un intervento tecnico per le cura del caso.

 

02 AGOSTO 1995

 

ARSIA ci trasmette la relazione dei Dott. Elio Boni e Dott. Pier Luigi Giannetti sullo stato di salute dell'Albero

 

15 SETTEMBRE 1995

 

Informiamo il Parco delle Alpi Apuane, la Comunità Montana Alta Versilia, ed il Sindaco di Stazzema, della relazione e chiediamo il loro intervento.

 

14 AGOSTO 2001

 

Il Dott. Lenio Morganti, ci trasmette una sua relazione tecnica e suggerisce una valutazione della stabilità dell'Albero, tramite metodo V.T.A. (Visual Tree Assessment), con mezzi strumentali, quali Apparecchio Resistograth, martello a impulsi elettronici Metriguard, lo Shimometro o il Frattometro.

 

30 NOVEMBRE 2001

 

Il Dott. Bianca Maria Adamo, ci invia la relazione tecnica da lei effettuata con i metodo suggerito dal Dott. Morganti

 

28 GENNAIO 2002

 

Inviamo al Parco delle Alpi Apuane, Comunità Montana Alta Versilia e Sindaco di Stazzema, copia delle relazioni BONI, GIANNETTI,  MORGANTI ed ADAMO, sollecitando un loro intervento.

 

26 FEBBRAIO 2002

 

Il Parco delle Alpi Apuane, chiede ad ARPAT PISA, la visita sanitaria per l'Albero, da parte del Fitopatologo Dott. Giuseppe Zagami.

 

22 MARZO 2002

 

ARPAT PISA, invia al Parco delle Alpi Apuane, la relazione tecnica del Dott. Giuseppe Zigami.

 

13 APRILE 2002

 

Trasmettiamo al Parco delle Alpi Apuane, i dati catastali dell'ubicazione dell'Albero, per la pratica di inserimento nell'Elenco Alberi Monumentali della Toscana.

 

26 APRILE 2002

 

Il Parco delle Alpi Apuane, trasmette alla Regione Toscana la documentazione per l'inserimento dell'Albero nell'Elenco Alberi Monumentali

 

03 SETTEMBRE 2003

 

Informiamo il Parco delle Alpi Apuane, la Comunità Montana Alta Versilia ed il Sindaco di Stazzema, della caduta di alcuni rami dell'Albero.

 

15 SETTEMBRE 2003

 

Il Parco delle Alpi Apuane informa la Regione Toscana della caduta dei rami, chiedendo un intervento urgente.

 

15 SETTEMBRE 2003

 

Colloquio con la Comunità Montana Alta Versilia (Presidente Ing. Silicani) per la messa in sicurezza dell'Albero.

 

29 SETTEMBRE 2003

 

Trasmettiamo al Parco delle Alpi Apuane, la documentazione fotografica dei rami caduti dall'Albero.

 

28 AGOSTO 2012

 

Sollecitiamo nuovamente il Parco delle Alpi Apuane, l'Unione dei Comuni, il Servizio Fitosanitario ed il Corpo Forestale dello Stato, per un intervento, stante le peggiorate condizioni dell'Albero, con documentazione fotografica.

 

01 SETTEMBRE 2013

 

Contattiamo la Dott. Bianca Maria Adamo, affinché effettui, per ns. conto (come sempre), una relazione tecnica sullo stato attuale dell'Albero.

 

05 SETTEMBRE 2013

 

Inseriamo avviso sul nostro sito WEB, informando gli eventuali passanti della pericolosità dell'Albero

 

09 SETTEMBRE 2013

 

Comunicazione al Funzionario del Parco delle Alpi Apuane per la potatura dell'Albero

 

23 SETTEMBRE 2013

 

Invio definitivo delle foto dell'Albero, alla Dott. Bianca Maria Adamo.

 

8/9 OTTOBRE 2013

 

Messa in sicurezza del sito, con potatura dei rami secchi dell'Albero.

 

18 GENNAIO 2014

 

Apprendiamo dal sito del Parco delle Alpi Apuane che la Regione Toscana con decreto del 23/12/2013 n.5117, inserisce “la Fania” al n. 70 dell’elenco regionale degli alberi monumentali della Regione Toscana

 
       

da Archivio U.O.E.I. Pietrasanta

Per informazioni: pietrasanta@uoei.it  -  in sede il Giovedì dopo le ore 21:00  - Tel e Fax : 0584/70098